I consigli per una Vacanza Fai da Te!

Ormai è sempre più comune sentire che conoscenti, amici e parenti fanno vacanze fai da te….al contrario di quelle che erano le abitudini di qualche anno fa, è sempre più in uso come modo per fare vacanze da sogno con spese più o meno contenute.

Cerca luogo e voli aerei

Sì, perché laddove la vacanza fai da te non aiuta a risparmiare per molteplici motivi, serve a crearsi una vacanza su misura che neanche la più brava delle agenzie viaggi riesce a realizzare.

Ecco allora un “bigino” sia per chi già utilizza questo metodo per le vacanze ma vuole saperne di più, sia per chi vorrebbe ma non osa per paura di sbagliare.

8 consigli per una viaggio fai da te perfetto

In una vacanza fai da te inizia cercando il luogo e voli aerei

1 – Individuare uno o più luoghi dove si vogliono passare le vacanze e la tipologia di vacanza (tour, mare&relax, misto), la durata, il periodo e cercare con i principali motori di ricerca i voli. (verificate in internet se il periodo scelto è ideale, per evitare una vacanza di brutto tempo…ad esempio seychelles e polinesia da giugno a settembre sono soggette ad alisei, quindi con zone sulle isole meno agevoli).

Il più semplice per iniziare può essere una vacanza relax con una sola destinazione in modo da ricercare voli a/r.

Se optate per più luoghi dovete ricercare i voli con DESTINAZIONI MULTIPLE, ovvero quelli che permettono di fare una tratta di andata e una diversa tratta per il ritorno. Per questo aspetto possiamo segnalare: edreams, opodo, kajak, expedia.

Valutate sempre tutti i motori perchè possono avere diverse offerte e fate attenzione nel caso di eventuali scali, alcuni possono durare anche 7/10 ore! Aprite sempre la finestra del dettaglio volo; meglio perdere qualche giorno nella ricerca in più ma non avere brutte sorprese.

Considerate i tempi di organizzazione vacanza in tranquillità, ad esempio se volete viaggiare in agosto, dovete iniziare a muovervi per l’organizzazione verso febbraio/marzo.

Vacanza fai da te: Ricerca dove alloggiare nella

2 – Una volta acquistato il biglietto, potete pensare alla sistemazione. Leggete bene i vari diari di viaggio sul luogo scelto per scoprire pro e contro e avere suggerimenti sulle strutture. Per questo il blog di turisti per caso è perfetto! Potete ampliare la ricerca anche su tutto il web ricercando “hotel (o case vacanze o resort) a …..”, l’importante è che una volta vagliate le strutture e selezionate quelle che più vi aggradano, verifichiate i pareri su di esse, magari con tripadvisor.

Prendete sempre i commenti con le pinze, sono tutti soggettivi, tutti hanno le loro abitudini e preferenze. Fate attenzione principalmente a dati oggettivi come pulizia, insetti, stati di mantenimento, collocazione..sul cibo, arredamenti ecc fate una media ponderata. Prendetevi tutto il tempo necessario! Non abbiate fretta, è facile commettere errori e rischiate di rovinarvi la vacanza.

Vacanza fai da te: Controlla i documenti di viaggio

3 – Verificate passaporti, visti, patente e qualsiasi altro documento richiesto nel paese di destinazione, nel caso di più destinazioni verificateli tutti perché possono variare dall’uno all’altro. Si trovano facilmente in internet.

Vacanza fai da te: spostamenti e noleggi auto

4 – Una volta prenotata/e le sistemazioni potete pensare all’auto o spostamenti. Meglio affidarvi a dei broker per l’autonoleggio on line, cosi potete valutare le differenze di prezzo e offerta. Fate attenzione all’assicurazione! Di solito non comprende rc o altre parti di rischio quindi leggete bene in modo da non dovervi trovare a pagare ulteriori costi al momento del ritiro, pensando di aver invece avuto il super risparmio rispetto ad un altro noleggio all inclusive.

Sappiate che è possibile il pick up (ritiro) in una città e il drop off (consegna) in un’altra, ma dovete accertarvi che l’autonoleggio effettui il servizio ed è normale che a volte ci sia una tariffa aggiuntiva per esso.

Verificate come dovrete riconsegnare l’auto, se con il serbatoio pieno o vuoto, di solito è pieno per pieno.

Ricordatevi che è normale che al momento del ritiro dell’auto vi venga addebitata sulla carta una somma a garanzia che verrà restituita alla riconsegna dell’auto. E’ bene quindi avere una carta a disposizione solo per queste operazioni, in modo che non vi troviate con la carta bloccata per credito esaurito.

Nel caso di spostamenti tra le isole potete affidarvi a piccoli tour operator incoming, ovvero in loco; li troverete facilmente su internet.

Viaggi fai da te Fly e drive

5 – Nel caso di viaggi Fly & drive, armatevi di pazienza e verificate tutte le distanze delle tappe che volete intraprendere, a seconda delle vostre abitudini di viaggio (Google Earth / Itinerari va benissimo). Verificate che nelle tappe di sosta notturna ci siano tutti i servizi necessari: hotel, ristorante, benzinaio. Create un programma di viaggio dettagliato, da portare con voi in vacanza, in modo da avere tutte le informazioni a portata di mano.

Non sottovalutate tappe troppo lunghe, considerate il possibile fuso orario, la stanchezza, poche indicazioni; meglio arrivare a destinazione prima del tramonto. Non dimenticate di considerare nella pianificazione, l’eventuale durata (grandi linee) di una sosta di visita in un parco, attrazione o città.

Ricercate sempre in internet eventuali consigli su dove mangiare, costi, ecc e valutate le proposte, segnandovi gli indirizzi. Stampate una cartina del luogo o acquistatela, nel caso non avrete un wifi a disposizione per controllare gli spostamenti. Create una cartelletta da portare sempre con voi con tutte le prenotazioni, conferme e ogni altra cosa possa esservi utile.

Viaggi fai da te: controlla le vaccinazioni

6 – Verificate eventuali vaccini da fare o particolari cose a cui fare attenzione, andate dal medico e fatevi prescrivere degli antibiotici generali, antidolorifici e antinfiammatori, oltre alle vostre medicine abituali. Nella vacanza fai da te è bene pensare sempre oltre!

Assicurazione nelle vacanze fai da te

7 – Acquistate on line un’assicurazione viaggio ad hoc!(vedi articolo su assicurazioni viaggio) Attenzione a non dimenticare questo passaggio! L’assicurazione deve coprire l’annullamento, il rientro anticipato, la malattia e ricovero in loco (per gli Stati Uniti fate attenzione che il rimborso superi i 20.000€, poiché la sanità è davvero carissima, anche solo per un controllo), il ritardo voli, lo smarrimento/danneggiamento bagagli ( e furto). Possiamo consigliarvi Travel Chartis, ERV tra le altre.

Vacanza fai da te controlla i bagagli

8 – Soprattutto nel caso di scali aerei, prevedete un bagaglio a mano più un bagaglio da imbarcare. Nel bagaglio a mano è necessario ci siano documenti di viaggio, medicine, necessere da viaggio e un paio di cambi indumenti, in modo che se il vostro bagaglio risultasse in ritardo o smarrito avrete almeno il necessario per i primi giorni.

Ultimi consigli per una vacanza perfetta organizzata in proprio

Preoccupatevi dei voltaggi e delle prese di corrente ed armatevi di adattatori, portate sempre con voi uno spray per gli insetti, informatevi su quanti bagagli sono ammessi e il loro relativo peso (attenzione a verificare anche i voli interni, di solito sono aerei più piccoli e la franchigia bagaglio è più bassa, rischiate di pagare cifre elevate se viene superata).

Ricordate i numeri utili da portare sempre con voi, blocco/smarrimento carte di credito, copie dei passaporti e della patente, altri numeri da contattare in caso di necessità.

Mettete sempre in conto che le vacanze fai da te, soprattutto se itineranti possono risultare un po’ faticosi nell’organizzazione e possono verificarsi degli inconvenienti, l’importante è non farsi sopraffare, agitarsi o peggio ancora, disperare; c’è sempre la soluzione.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.