Organizzare un Viaggio in Peru consigli e cibo

I Viaggi in Perù sono molto popolari, in quanto questo splendido Paese del Sud America ha davvero molto da offrire. Ci sono grandi città e siti archeologici per gli amanti della cultura e immense aree naturali.

Come e quando organizzare un viaggio in Perù

Prima di attraversare il globo per ritrovarsi in una realtà completamente nuova, è bene disporre di alcuni informazioni fondamentali.

• Quando? Il miglior periodo per i viaggi in Perù varia dall’area che si intende visitare. Quella meridionale offre un piacevole clima secco e mite tra giugno ed ottobre, ovvero d’inverno. Coloro che invece desiderano sfuggire al freddo, possono optare per una vacanza sulla costa tra tra dicembre e marzo. Se invece la destinazione prescelta è la Foresta Amazzonica, è bene partire tra aprile e maggio, quando le piogge sono meno abbondanti.
• Che documenti servono? I cittadini italiani, a meno che non abbiano intenzione di trattenersi per più di tre mesi, possono partire semplicemente col proprio passaporto.
• Come spostarsi? Quando si visita un Paese come il Perù, è impossibile limitarsi alla visita di una sola località. A meno che non si parta con un viaggio organizzato, per spostarsi da una parte all’altra i pullman sono l’ideale, in quanto molto economici.
• Cosa portare? Sicuramente bisogna arrivare con alcuni contanti alla mano, tuttavia nelle maggiori città ci sono bancomat in cui ritirare denaro. Per quanto riguarda l’abbigliamento, dipende dal periodo e la destinazione. Normalmente le temperature difficilmente scendono sotto i 15 gradi, a meno che non si visitino le zone montuose.

Alla scoperta di Lima del Perù

Quando si organizzano dei viaggi in Perù, quasi sempre si atterra a Lima, la bellissima capitale.
Molti dei maggiori punti di interesse si trovano nei dintorni di Plaza Mayor, la piazza principale della città situata nel cuore del centro storico. Tra questi vi è la Cattedrale di Lima, una magnifica basilica la cui costruzione risale al lontano 1535. Molto affascinanti anche Iglesia de la Soledad e Iglesia de la Merced.
Nella stessa area si trova poi il Museo del Banco Central de Reserva del Perù, il quale contiene importanti collezioni di epoca precolombiana.
Uno dei musei più popolari della città è invece Museo Larco, anch’esso dedicato all’arte precolombiana. Vi sono collezioni contenenti migliaia di pezzi tra cui porcellane, gioielli, monete, capi d’abbigliamento e moltissimo altro: gli amanti della storia non potranno che rimanere estasiati.
Altri interessanti gallerie sono il Museo d’Arte di Lima e il Museo Nazionale di Archeologia, Antropologia e Storia.
Quando si è in visita presso la capitale peruviana, non può mancare una passeggiata presso il suggestivo Parque de la Reserva, il quale regala spettacoli di fontane e colori davvero meravigliosi.

Cuzco e il Machu Picchu, la città perduta degli incas

Quando si organizzano viaggi in Perù, è difficile resistere alla tentazione di visitare il magnifico sito archeologico di Machu Picchu, una delle Sette meraviglie del mondo moderno dell’Unesco. Si trova nella Foresta Amazzonica su una montagna alta quasi 2500 metri e per raggiungerla si può partire in treno da Cuzco.
• Prima di partire per quest’avventura, tuttavia, vale la pena visitare Cuzco, la vecchia capitale dell’impero, oggi Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Tra le sue maggiori attrattive vi sono la Cattedrale risalente al 1539, situata nella magnifica Plaza des Armas, il Museo d’Arte Popolare e le rovine della fortezza di Sacsayhuamán.
 Machu Picchu è conosciuta anche come la “Città perduta degli Incas”, costruita nel 1440 e abbandonata poco meno di cento anni dopo. L’imponente complesso è strutturato in base agli spostamenti del sole, testimonianza della magnificenza di questo antico popolo. Tra le vecchie abitazioni spiccano il Tempio del Sole e la vecchia Residenza Reale. Per ammirare dall’alto questo capolavoro d’architettura precolombiana si può salire sulla vetta del monte Huayna Picchu: la vista è davvero spettacolare.

Cosa mangiare in Perù

Come per ogni nuovo paese che si visita, anche durante i viaggi in Perù, per mettersi in forze si possono gustare alcuni dei più gustosi piatti della cucina locale.
• Tra questi vi è l’aji de gallina, delizioso pollo in salsa dolce e piccante chiamate “aji amarillo” e riso.
• Il ceviche è invece pesce marinato in salsa di agrumi, condito con mais, cipolla e patate.
• Ottime anche le Choritos a la Chalaca, cozze al vapore con verdure, e la Chifa, un piatto a base di carne di manzo, patatine fritte, verdure e riso.
• Il tutto può essere accompagnato dall’Inca Kola, una tipica bevanda gassata che ricorda il gusto del chewing gum.

Leave A Reply

Your email address will not be published.