Tecnica di Tatuaggio capelli con la tricopigmentazione

La tricopigmentazione risulta essere una tecnica specifica del settore estetico che, in alcune occasioni, viene scambiata per semplice tatuaggio che viene effettuato sulla testa di chi si vuole sottoporre a questo particolare trattamento.
In realtà si tratta di una tecnica differente che necessita di essere analizzata con attenzione: ecco tutto quello che bisogna sapere per non confonderla appunto per semplice tatuaggio in testa.

La tricopigmentazione: un rimedio particolare per i capelli

Questo trattamento consiste in un intervento di tipo estetico che permette di risolvere una vasta serie di problematiche che si manifestano nelle persone che soffrono di calvizia o che comunque iniziano a mostrare i primi segni di tale problematica.

Quando ci si riferisce alla tricopigmentazione si parla di un intervento che viene effettuato sul cuoio capelluto di una persona e può avere diversi scopi, i quali variano a seconda del paziente che decide di sottoporsi a questo particolare tipo di intervento.

Generalmente sono due i casi che vengono risolti con questa soluzione ed essi sono:

  • calvizia totale, in quanto la tricopigmentazione permette di ricostituire la chioma di una persona;
  • calvizia parziale, in quanto il trattamento consente di aggiungere dei nuovi capelli nelle zone dove essi sono caduti.

Questo trattamento utilizza dei pigmenti naturali che danno la sensazione di capelli naturali al cento per cento nella testa di una persona che, di conseguenza, sarà in grado di combattere la sua calvizia, parziale o totale che essa sia.

La differenza col tatuaggio capelli

Trattandosi di un tipo di intervento completamente differente al tatuaggio capelli, la tricopigmentazione si presenta appunto con aspetti unici che contrastano quelli che vanno ad identificare il semplice tatuaggio che spesso viene utilizzato dalle persone che soffrono di calvizia.

Le principali differenze riguardano:

  • chioma che potrà essere toccata grazie alla tricopigmentazione;
  • possibilità di poter scegliere il colore dei pigmenti in modo da evitare differenze con la tonalità naturale dei propri capelli;
  • nessun tipo di incisione e inserimento di materiale che potrebbe creare allergia alla testa di una persona;
  • possibilità di evitare che, col passare del tempo, la tricopigmentazione debba essere ripetuta.

Il tatuaggio semplice, infatti, rappresenta una soluzione che non risulta essere perfetta al cento per cento ed anzi, essa necessita di essere effettuata diverse volte.
Spesso succede infatti che il tatuaggio si sbiadisca o comunque possa perdere del fattore realismo che assume un’importanza fondamentale per coloro che decidono di sottoporsi a questo genere di soluzione.

Pertanto si tratta di un rimedio che comporta diversi vantaggi che potranno essere notati fin da subito on questo tipo di intervento.

I vantaggi che si ottengono con la tricopigmentazione

I diversi pregi che contraddistinguono questo tipo di intervento sono parecchi ed il paziente, il quale opta per tale soluzione, potrà essere in grado di notarli non appena questo termine il processo di inserimento dei vari tipi di pigmenti naturali.

I vantaggi sono:

  • avere una testa con capelli in tutta la sua superficie, senza alcuna zona dove questi sono assenti;
  • opportunità di camuffare l’intervento vista la similitudine tra capelli naturali e pigmenti;
  • possibilità di evitare segni sulla testa una volta terminato l’intervento;
  • avere una chioma che resiste al tempo senza alcuna tipologia di complicazione.

Il paziente potrà anche essere sicuro del fatto che, con questo tipo di intervento, non nascano delle situazioni che sono tutt’altro che piacevoli da affrontare.
I pigmenti ed i finti capelli sono in grado di evitare che allergie varie possano venirsi a manifestare e possano creare non pochi problemi allo stesso paziente.

Inoltre l’intervento non deve essere ripetuto con cadenza costante: il paziente potrà decidere se effettuare controlli periodici ma una nuova sessione di tricopigmentazione non verrà effettuata salvo il caso in cui a richiedere la stessa non sarà il paziente, magari insoddisfatto della sua scelta o comunque che vuole apportare modifiche alla sua chioma.

Pertanto esse sono le differenze, ed una breve analisi, che riguarda la tricopigmentazione, ovvero un trattamento che risulta essere in grado di rispondere alle esigenze di coloro che vanno incontro al problema della calvizia e che vogliono risolverlo in modo definitivo

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.