Vacanze in Corsica: le cose da non perdere

La Corsica, patria di Napoleone e ribattezzata dai greci Kalliste la più bella, è un’isola che stupisce soprattutto per la sua straordinaria varietà paesaggistico-ambientale. Una destinazione adatta sia nei periodi invernali che estivi, in grado di offrire spiagge stupende e bellissime montagne. Vista la vicinanza con l’Italia e la facilità con cui si può raggiungere con navi e traghetti, è una meta ideale per trascorrere vacanze piacevoli e rilassanti. Online si possono trovare delle offerte per traghetti verso la Corsica, anche con tariffe low cost, dai principali porti italiani. Da nord a sud, la Corsica offre opportunità da non perdere; vediamo nel dettaglio le sue attrazioni più belle.

Calvi

Partendo dalla parte nord dell’isola nella regione di Balagne, sorge una piccola e incantevole città: Calvi. Un paese di non più di 5000 abitanti caratterizzato dalla cittadella fortificata che dimostra la chiara influenza genovese nella storia di questa località. Da non perdere la Cattedrale di San Giovanni Battista (alcuni sostengono essere il luogo di nascita di Cristoforo Colombo) e la zona del porto Quai Landry ricca di negozi, bar e ristoranti. Una visita merita la spiaggia di Calvi e soprattutto la valle del fiume Fango in prossimità del golfo di Galeria: uno scenario naturalistico straordinario dove è possibile fare il bagno in pozze d’acqua naturale.

Golfo di Porto

Il golfo di Porto prende il nome dal piccolo paese che si trova sulla costa occidentale della Corsica. Da questo luogo prendono il via due imperdibili escursioni in barca che possono essere fatte sull’isola. Si tratta della visita alle Calanche di Piana e alla Riserva Naturale di Scandola. La bellezza e l’importanza naturalistica di queste zone è tale che l’Unesco ha provveduto ad estendere la tutela su entrambe. Si possono osservare habitat unici dove vivono moltissime specie animali sia terrestri che marine. Fare il bagno tra le insenature che si incontrano, in un mare limpido e cristallino, sarà un’esperienza unica.

Cascate des Anglais

Per gli amanti del trekking un luogo imperdibile sono le cascate des Anglais. Spostandoci nell’entroterra si incontrano una serie di montagne con più di 100 cime oltre i 2000 metri. Uno di questi passi è il Col de Vizzavona, dove il torrente Agnone da vita alle spettacolari cascate degli Inglesi. La zona è ricca di itinerari che accontentano un po’ tutti gli appassionati. Se il grado di preparazione atletica lo consente, si può decidere di affrontare il mitico GR20: un sentiero di oltre 200 chilometri percorso ogni anno da migliaia di escursionisti.

Lago di Nico

A circa 80 chilometri dalle cascate des Anglais c’è un altro luogo che farà la felicità di escursionisti e amanti della natura: il lac de Nino. Non è però un’escursione adatta a tutti in quanto serve un minimo di preparazione fisica. Partendo dal comune di Albertacce è necessario percorrere 7 chilometri prima di raggiungere quota 1700 metri e poter ammirare il lago e le bellissime distese erbose che lo circondano.

Le città della Corsica

La città più grande e importante della Corsica è senza dubbio Ajaccio. È il luogo che ha visto la nascita di Napoleone Bonaparte e per questo prende il nome di Cité Impériale ed è il principale motivo del suo successo turistico. È d’obbligo una visita alla casa-museo del grande generale francese. Molto bello il centro storico ma soprattutto la stupefacente macchia mediterranea che cresce rigogliosa sulle colline sopra la città.

Bonifacio non ha le dimensioni di Ajaccio ma la sua storia è forse anche più importante. È il comune più a sud della Corsica e la caratteristica che lo contraddistingue è la cittadella fortificata. Si può entrare nella fortificazione attraverso la Porta di Francia o la Porta dei Genovesi. All’interno si può ammirare il Bastion de l’Etendard, uno degli edifici più antichi. Sono due gli itinerari percorribili per visitare la fortezza: uno sotterraneo dove è stato allestito un museo e uno all’aperto dove si può godere di meravigliosi scorci delle vicine coste della Sardegna (Santa Teresa di Gallura si trova a soli 11 km). Da Bonifacio si possono raggiungere rapidamente le isole di Lavezzi, un vero e proprio paradiso per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni.

Porto Vecchio, per numero di abitanti, è la terza città della Corsica ma è nettamente la prima dal punto di vista turistico. La sua fortuna la deve al lungo e bellissimo litorale che offre numerose spiagge. È la località ideale per trascorrere una piacevole vacanza con tutta la famiglia. Nel giro di pochi anni le strutture alberghiere sono cresciute a vista d’occhio offrendo oggi un servizio in grado di soddisfare tutti i vari tipi di turismo. Le spiagge più belle sono quella di Santa Giulia e di Palombaggia.

Finiamo la nostra carrellata tra le città della Corsica con Bastia. E’ il centro commerciale ed industriale più importante dell’isola ma merita anche dal punto di vista turistico. Il centro storico è ben curato con molte chiese da visitare. L’altra attrazione della città è rappresentata dalla gastronomia con numerosi ristoranti dove poter gustare il meglio della cucina tradizionale.

 

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.